ITALIANHOMESTAGING Cultura & Valorizzazione Immobiliare & Real Estate Marketing & Ecodesign & Relooking
Home » NOVITA' e IDEE » 27/07/2012 - Quando l'Home Staging incontra l'ARTE

NOVITA' e IDEE

27/07/2012 - Quando l'Home Staging incontra l'ARTE

27/07/2012 - Quando l'Home Staging incontra l'ARTE - ITALIANHOMESTAGING

Lo spunto per questo articolo ci viene offerto da un canale privilegiato: l'artista Filippo Andronico che abbiamo coinvolto per chiedergli una personale riflessione sulle possibili sinergie tra "arte" nelle sue diverse forme (pittura, scultura, musica, architettura,..) e home staging e, in senso più ampio, "marketing immobiliare", laddove le esigenze estetiche si prestano comunque a fini commerciali e le risorse investibili devono essere contenute e coerenti con il valore del prodotto commercializzato.

 

"Sono certo, afferma Andronico, che la messa in scena di un immobile "home staging" per la vendita rappresenti una importante novità nel mondo del mercato immobiliare. Pittura, scultura, musica, architettura, design convivono sempre più spesso offrendo  soluzioni estetiche e di forte impatto emotivo. Inserire opere d'arte e design nell'arredamento è ormai una pratica consolidata all'estero mentre in Italia muove i primi passi".

 

Ci siamo dunque documentati ed in effetti all'estero, in particolare negli Usa, è normale noleggiare vere opere d'arte o acquistare riproduzioni su carta o tessuto di elevata qualità meglio conosciute come giclée (nella fotografia l'Artista Filippo Andronico mentre stampa un suo "Giclée"), per l'allestimento non solo di eventi ma anche degli immobili da vendere o affittare, il tutto con risultati di grande effetto a costi comunque contenuti.

Debra Gould, Home Stager di fama internazionale, sostiene che l'obbiettivo di ogni progetto di home staging deve essere quello di ricreare degli ambienti di cui il maggior numero di clienti possa innamorarsi e l'arte dovrebbe completare il look, facendo di una stanza un luogo in cui sentirsi a proprio agio, aperto ed invitante. Attenzione però a non esagerare, poichè l'opera non deve diventare un punto focale o una distrazione per chi compra casa.

 

Biografia di Filippo Andronico
Pittore, scultore e designer, nasce a Messina. Fin da ragazzo dimostra una irresistibile attrazione per l'arte e una forte vocazione per la creazione artistica. Dal 1976, si dedica totalmente alla pittura e alla scultura, in cui impiega pienamente la sua esistenza.

Da allora, un'intensa attività artistica lo ha visto presente nelle più importanti città europee: a partire dalla prima personale del 1979 - a Taormina - la sua opera è conosciuta a Parigi (1985), a Stoccarda (1987) e a Milano dove dal 1989 ha vissuto e lavorato fino al '97, quando - annoiato e stanco dell'estetica metropolitana - si è trasferito a Firenze.

Il '92 è l'anno di due importanti personali nazionali volute dalla Provincia a Messina e dalla Soprintendenza per i beni artistici e storici a Mantova. Il periodo fiorentino è vivace e florido, ma non resiste al richiamo della sua terra e, dopo aver ricevuto il riconoscimento di “artista dell'anno” nell'ambito della prima mostra internazionale d'arte moderna e contemporanea di Taormina nel 1999, decide di rientrare a Messina nel 2000, si muove inquieto tra i suoi due regni, lo studio d'arte di Messina e lo studio d'arte di Roccalumera: l'isola felice dell'artista, dove tre sue splendide sculture dominano il lungomare.
Un'intensa attività espositiva lo ha visto presente nelle più importanti città europee: Taormina, Parigi, Stoccarda, Milano, Mantova, Firenze e Messina.

Dal 2000 allaccia rapporti con Caldwell Snyder Gallery di San Francisco e di New York.

Hanno scritto di lui: Lucio Barbera, Giuliano Serafini, Toti Carpentieri, Renzo Margonari, Gilberto Zacchè, Maria Teresa Prestigiacomo,
Caterina Lo Presti, Maria Rosaria Gallo, angelo Gaccione ed altri autorevoli critici.


Alcune mostre significative:
1980 Palazzo Corvaja - Taormina;
1992 Galleria NOA Milano
1992 Castello dei Pio Sala Cervi - Carpi - Modena;
1992 Banca Popolare Commercio Industria Milano;
1194 Palazzo Cocchi Donati Serristori - FIrenze;
1994 Palazzo Ducale - Mantova;
1999 Galleria Astrolabio Messina;
2004 Santa Maria Alemanna - Messina
2006 Chiesa del Carmine - Taormina;
2009 Teatro Vittorio Emanule - Messina


Per maggiori info e contatti: http://www.facebook.com/pages/Filippo-Andronico/130228877050253