ITALIANHOMESTAGING Cultura & Valorizzazione Immobiliare & Real Estate Marketing & Ecodesign & Relooking
Home » NOVITA' e IDEE » 28/06/2010 - Se una cosa ha un buon odore è buona... ma è anche bella?

NOVITA' e IDEE

28/06/2010 - Se una cosa ha un buon odore è buona... ma è anche bella?

28/06/2010 - Se una cosa ha un buon odore è buona... ma è anche bella? - ITALIANHOMESTAGING
Marketing olfattivo al servizio dell'home stager
Uno dei principi della psicologia olfattiva è: se qualcosa emana un buon odore è buona! (Fonte: www.emozioniolfattive.it). Da qui il passo ad aggettivi quali piacevole è perchè no bello non è poi così lungo.
Non a torto gli agenti immobiliari e gli home stager americani suggeriscono ai proprietari di case in vendita di infornare un dolce con essenza di vaniglia prima della visita di potenziali acquirenti. Sembra che il profumo che si sprigiona stimoli emozioni positive quali il sentirsi accolto e avvolto, quindi l'appartenenza ad un luogo.
I profumi, così come i cattivi odori, hanno la capacità di influenzare i nostri stati d'animo sia in senso positivo che negativo. Un odore particolare può ricondurci al passato, un profumo piacevole può indurre gioia, passione, nostalgia, rilassattezza ed ancorare i nostri ricordi rendeondoli indelebili. E' per questo che sempre più negli edifici aperti al pubblico quali negozi, alberghi, sale di attesa, vengono installati diffusori di fragranze idonee per lo specifico ambiente: vaniglia e menta negli alberghi e spa, (per indurre sensazioni rilassanti e contro lo stress), muschio bianco negli uffici (stimolante, favorisce lo sviluppo mentale), cioccolato, lime e pepe nero per i luoghi di incontro e così via... Quindi un valido intervento di home staging non solo dovrà eliminare i cattivi odori dagli immobili, ma individuare quali fragranze liberare negli ambienti al fine di emozionare i clienti . Oggi più che mai per indurre i clienti all'acquisto è necessario utilizzare una comunicazione emozionale agendo su tutti i 5 sensi... e "l'odore è rapido come una scarica elettrica e le persone ricordano più gli odori che le immagini".